Tesla e Panasonic realizzeranno assieme una fabbrica di batterie agli ioni di litio con una capacità produttiva di 50 GWh. Un impianto enorme che verosimilmente darà un contributo rilevante nel far scendere i prezzi dei sistemi di accumulo. Una notizia positiva sia per il mondo dei veicoli elettrici che per quello del fotovoltaico.

L'annuncio è arrivato la settimana scorsa: Tesla e Panasonic realizzeranno assieme una fabbrica di batterie agli ioni di litio di dimensioni tali da essere in grado di accelerare la discesa dei prezzi degli accumuli elettrochimici, sia per il mercato dei veicoli elettrici che per le applicazioni stanziali, come lo storage per il fotovoltaico.

I dettagli dell'accordo non sono ancora stati resi pubblici ma si sa che Tesla si occuperà di realizzare e gestire la fabbrica mentre Panasonic fornirà le celle agli ioni di litio che saranno assemblate per realizzare le batterie. L'impianto entro il 2020 sarà in grado di produrre accumuli per 50 GWh l'anno, occupando circa 6mila addetti e richiederà un investimento di circa 4-5 miliardi di dollari.